La mano destra sa quello che fa la sinistra?

Banchetto reale al Castello di Windsor

di Chez Maman

Sangue freddo. Ieri come oggi è la qualità indispensabile per la padrona di casa che decide di organizzare una colazione o una cena, ma anche per chi è invitato a presenziare ad un pranzo ufficiale.

Le regole di oggi sono molto più spontanee ed elastiche: “Il vero gentiluomo si riconosce a tavola e a tavolino” (da gioco, chiaramente) dicevano le mamme alle figlie nell’insegnare loro le regole della perfetta padrona di casa. Un tempo, neanche troppo lontano, ad esempio, i figli erano obbligati a tenere – durante i pasti quotidiani –  un libro o un cucchiaio di legno sotto ogni ascella mentre si consumavano le pietanze per evitare – durante i pranzi con ospiti – di “decollare” da tavola.

Senza queste imposizioni, però ricordiamoci che ben vengano braccia accostate al busto per non dar fastidio al commensale vicino, che è il cibo che deve arrivare alla bocca (e non intingere la punta del naso nel piatto!), che bisogna masticare a bocca chiusa e senza provocare fastidiosi rumori e che è sempre la mano destra a prendere il bicchiere.

E la mano sinistra, che a tavola usiamo molto poco? Usanza latina (polso sinistro mollemente poggiato al bordo del tavolo) o usanza anglosassone e di tutto il nord Europa (mano sinistra abbandonata sul grembo)? Attenzione a non provocare incidenti diplomatici!

E voi le mani dove le tenete a tavola?

Vi segnaliamo per chiudere con una nota musicale l’uscita dell’ultimo album di Carla Bruni.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: